Come si usano le trend line [definizione e strategie operative]

Pubblicato: Settembre 10, 2021 di Valerio Sanna

Le trend line sono probabilmente il più semplice di tutti gli strumenti che si possono usare su un grafico dei prezzi.

Sono facili da tracciare e non necessitano di indicatori da configurare, basta conoscere le regole di base e chiunque sarà in grado di disegnare delle linee di tendenza su un grafico.

La tendenza (o trend) è uno di quei fattori determinanti nel trading e queste linee non fanno altro che rimarcarla, evidenziandola in maniera chiara.

In questa guida vi mostreremo come disegnare le trend line, che scopo hanno e che vantaggi ne trae il trader.

Iniziamo con una tabella introduttiva sulle Trend Line:

💰Costi Strumenti sempre gratuiti
👶Formazione Corsi di Trading
💻Trading automatico
🥇Copy Trading
👍Efficacia Molto elevata
📱Piattaforme 🥇Migliori piattaforme
Mercati Tutti i mercati

 

Trend Line definizione

La trend line è una linea tracciata su un grafico che collega i massimi o i minimi consecutivi e che mostra la direzione del trend corrispondente.

Le linee di tendenza mostrano anche la velocità dei prezzi oltre alla direzione e sono fondamentali nel trading online basato sull’analisi tecnica.

Ci sono solo due tipi di trend line (linee di tendenza):

  1. La trend line rialzista, che collega i massimi o i minimi consecutivi e punta verso l’alto.
  2. La trend line ribassista che collega i massimi o i minimi consecutivi e punta verso il basso.

Entrambe queste linee mostrano la direzione del trend e sono più efficaci con un elevato numero di punti di contatto.

Non serve un indicatore di trading per impostare le trend line, spesso l’occhio umano è molto più capace nel tracciarle di un algoritmo matematico.

L’immagine qui sotto mostra una trend line rialzista e un supporto orizzontale. Il metodo di tracciatura di una trend line è uguale a quello di un supporto o una resistenza, la differenza è l’inclinazione, che mostra il trend in atto:

Trend Line definizione

Imparare ad usare le trend line

Le trend line sono degli indicatori semplici ma a volte ingannevoli, bisogna comprendere che devono aiutarci a visualizzare il trend e non complicarci la vita, mostrandoci una serie di trend e contro-trend totalmente inutili come in questo caso:

Imparare ad usare le trend line

Le trend line possono essere utilizzate su qualsiasi grafico di trading e su qualunque timeframe e per comprendere come utilizzarle abbiamo preparato un metodo formativo suddiviso in 3 step:

  1. Imparare a disegnare le trend line
  2. Capire come i trader esperti le usano
  3. Seguire i segnali di trading che si basano sulle linee di tendenza

Come tracciare le trend line

Le trend line non sono come le medie mobili o i Pivot Point, non c’è bisogno di un indicatore per visualizzarle su un grafico ma bisogna sapere come disegnarle.

Può sembrare facile ma in realtà bisogna rispettare delle regole e per conoscerle non c’è niente di meglio di studiarle.

Per questo abbiamo selezionato un Corso di Trading che spiega come disegnare le linee di tendenza, ma non solo, questo ebook è un vero corso gratuito di analisi tecnica.

Questo pdf è stato sviluppato da uno dei Broker online più popolari al mondo: XTB.

XTB opera con l’autorizzazione della CySEC, che ne conferma l’elevata affidabilità.

Il Corso di Trading è davvero completo e vi spiegherà come disegnare le trend line e come capire quando la tendenza sta andando ad esaurirsi e quando invece sta crescendo.

Scarica gratis il Corso di Trading cliccando qui

Come usano le trend line i trader esperti

A questo punto, se avete letto il Corso di Trading avrete le basi necessarie a tracciare delle perfette linee di tendenza.

Lo step successivo serve a capire come i trader esperti usano questi indicatori e quanto sono importanti nell’operatività a breve. medio e lungo termine.

Ecco perché dovete vedere in azione questi trader e il Copy Trading di eToro è il modo migliore per ottenere questo risultato e non solo…

eToro è uno dei Broker CFD più diffusi sul mercato, opera in molti paesi del mondo e ha ottenuto numerose licenze, come l’autorizzazione CONSOB per l’Italia.

In questo caso non vi stiamo parlando di eToro per la sua splendida piattaforma di trading ma per un brevetto davvero innovativo, che vi permette di copiare le operazioni a mercato dei migliori trader della community.

Il Copy Trading è un sistema automatico, voi dovete solo scegliere i trader da copiare, meglio 5 o 6 per differenziare l’investimento. Dopodiché il Copy Trading replicherà sul vostro conto le loro operazioni e voi otterrete i medesimi risultati di questi esperti di analisi tecnica.

Il vantaggio è duplice:

  1. Seguendo le operazioni a mercato capirete come questi trader usano le trend line
  2. Otterrete i loro stessi rendimenti (in base all’investimento fatto) senza alcuno sforzo da parte vostra.

Per utilizzare il Copy Trading dovete:

  • Registrarvi gratis su eToro
  • Accedere all’area “Persone”
  • Selezionare i trader che volete copiare
  • Il Copy Trading ricopierà sul vostro conto ogni loro operazione a mercato

Ecco i rendimenti passati di alcuni di questi trader molto esperti:

trader etoro

Copia i trader migliori cliccando qui

Trend line e Segnali di Trading

XTB entra in gioco anche nel 3° step di questa formazione sulle linee di tendenza.

Il Broker infatti invia a tutti gli utenti degli ottimi Segnali di Trading realizzati dalla prestigiosa Trading Central.

Queste indicazioni vi permettono di operare con maggiore precisione e di capire quanto siano importanti le trend line nelle strategie operative.

I Segnali di Trading vengono inviati gratuitamente, per riceverli vi basterà cliccare sul link qui sotto:

Clicca qui per ricevere gratis i Segnali di Trading

Che scopo hanno le trend line?

Lo scopo principale delle trend line è ovvio: evidenziare la tendenza dei prezzi su un grafico.

Ma una linea di tendenza mostra molto di più, serve a capire quando un trend sta per finire e quanto è cambiato, anche se a volte si verificano le cosiddette “false rotture” e poi il trend riprende nella medesima direzione.

La maggior parte dei trader ritiene che una tendenza sia finita appena vede un prezzo attraversare la trend line. Questo in realtà non è sufficiente per identificare una rottura e un’inversione.

Le linee di tendenza, se tracciate in maniera accurata ci aiutano a capire quando si tratta di una falsa rottura oppure ci si può aspettare un ritracciamento.

L’esempio qui sotto mostra un utilizzo corretto delle trend line in un trend rialzista. Le linee vengono disegnate per analizzare i ritracciamenti e identificare i breakout invece di tracciare i canali del trend principale, che è già piuttosto evidente.

Che scopo hanno le trend line

Come si usano le trend line

Ci sono molti modi di usare le trend line e nel paragrafo precedente ne abbiamo visto uno dei più diffusi.

Inizialmente è necessario fare pratica con le linee di tendenza disegnandole su un grafico, ma non a caso, bisogna capire quali sono davvero utili e quali ci distolgono dal reale andamento dei prezzi.

In un trend rialzista bisogna collegare i minimi crescenti tracciando una linea ascendente. Si può anche tracciare una seconda linea unendo i massimi ascendenti se questi sono costanti.

A questo punto si crea un canale, che facilita molto le strategie di trading.

Come si usano le trend line

Nell’esempio qui sopra la strategia prevede di entrare a mercato nei punti G o H alla chiusura della prima candela che ritraccia all’interno del canale (la candela è sempre verde).

Solitamente si piazza uno Stop Loss al di sotto della trend line e si fanno correre i profitti il più possibile, avvicinando gradualmente lo stop.

Lo stesso grafico ci mostra un breakout della precedente tendenza ribassista, nella quale si poteva entrare al ribasso nel punto A e nel punto C, sempre aspettando la chiusura della candela successiva al ritracciamento (che in questi casi è sempre rossa).

La trend line ci mostra anche l’accelerazione di un trend

La trend line ci dice anche un’altra cosa se si misura il tempo che intercorre fra i minimi o i massimi che toccano la linea stessa.

Prima di un breakout e di un cambio di tendenza il prezzo tende a accelerare il numero di contatti con la trend line. Qui sotto potete vedere un esempio che chiarisce meglio il concetto:

Tocchi consecutivi trend line

Misurando il tempo che intercorre fra i minimi che toccano questa linea di tendenza rialzista si capisce che la frequenza dei “tocchi” sta accelerando e questo tende a rafforzare la probabilità di un breakout.

A livello strategico non bisogna entrare a mercato (in questo esempio si deve puntare al ribasso) prima della chiusura della candela rossa al di sotto della linea di tendenza. Questa candela deve superare ampiamente la linea, altrimenti si rischia un falso breakout.

Come evitare i falsi breakout delle trend line

I falsi breakout sono uno di principali motivi di fallimento nelle strategie che sfruttano le linee di tendenza.

Non c’è il modo di evitare tutti i falsi breakout ma esiste un modo per ridurre al minimo queste false rotture.

Spesso gli errori si fanno per la troppa FOMO (Fear of missing out), la paura di non riuscire a prendere tutto il trend, perdendosi parte del movimento.

Eppure la maggior parte degli errori si fanno proprio per la fretta. Spesso i trader entrano a mercato quando il prezzo tocca soltanto la linea di tendenza, senza aspettare cosa succederà dopo.

Al momento del tocco non possiamo sapere se ci sarà un rimbalzo o una rottura: Non è il momento di entrare a mercato.

Nell’esempio qui sotto diventa chiaro come evitare i falsi breakout delle trend line:

Come evitare i falsi breakout delle trend line

In caso di inversione bisogna aspettare il “Re-test“, cioè bisogna attendere che la trend line si trasformi da resistenza in supporto (o viceversa quando il trend da ascendente diventa discendente).

Il prezzo, dopo aver sfondato la resistenza (o rotto il supporto) ritraccia andando nuovamente a toccare la linea. Questo è uno dei metodi più efficaci di validare la rottura. Ovviamente anche in questo caso si attende la chiusura della candela successiva. La fretta è sempre nemica del trading.

Strategie con le trend line

Nei paragrafi precedenti, mentre spiegavamo come usare le trend line abbiamo anche mostrato alcune classiche strategie di trading.

Come abbiamo ripetuto più volte:

Il modo più comune per fare trading sulla trend line è aspettare che il prezzo rompa questa linea di tendenza.

Ricordatevi però di attendere una conferma del breakout prima di aprire la vostra posizione.

Un’altra strategia di trading molto efficace si basa sul trend following.

In caso di tendenza consolidata, con almeno 3 tocchi della linea su altrettanti massimi o minimi consecutivi, si attende il successivo e si entra a mercato nella direzione del trend, dopo la chiusura della seconda candela in seguito al “tocco”.

Lo stop loss deve essere posizionato poco sotto la trend line (o poco sopra nel caso di un trend al ribasso) , mentre per il profitto si può optare su due strategie differenti:

  1. Un take profit fisso basato sull’estensione della precedente oscillazione all’interno del canale.
  2. Un trailing stop che segue il prezzo e lo lascia correre il più possibile.

Si possono anche usare queste due tecniche combinate, chiudendo una parte della posizione con il 1° metodo e la restante con il 2°.

Trend Line

Conclusioni

Non potete definirvi dei trader se non avete piena dimestichezza con l’uso delle trend line. Queste linee sembrano semplici da utilizzare ma come abbiamo visto nascondono delle insidie.

Nelle moderne piattaforme di trading è facile disegnare le trend line ma dovete seguire ciò che avete appreso in questa guida e non fare i classici errori per sfruttarle al meglio.

Per fare pratica potete utilizzare i conti Demo senza rischi offerti dalle piattaforme di trading che abbiamo descritto, sono identici ai conti reali ma il denaro è virtuale.

Ecco i link per accedere al conto Demo delle migliori piattaforme di trading:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: liquidityx
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    FAQ

    Come disegnare una trend line?

    Si uniscono i massimi o i minimi consecutivi in un trend, disegnando una linea che evidenzia la direzione del trend in atto.

    Cosa vuol dire trendline?

    E’ una linea di tendenza che mostra la direzione del trend dei prezzi.

    Come riconoscere una trendline?

    Deve collegare almeno 3 punti e nessun massimo (o minimo) deve attraversarla.

    Come impostare una strategia basata su trend line?

    Ci vuole un Broker come eToro che permetta di visualizzare dei grafici estremamente precisi.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Leave A Reply

    Your email address will not be published.