Analisi tecnica: Lo studio dei grafici, dei prezzi e dei movimenti di mercato

Ci sono molti modi per analizzare se un investimento è buono oppure no, valutare quando dovrestei comprare o vendere, ecc. Ma c’è una differenza sostanziale nel metodo usato per fare queste valutazioni, che possiamo suddividere in analisi tecnica e analisi fondamentale.

La prima studia i grafici, il prezzo e tutti i suoi movimenti, la seconda studia la situazione finanziaria del titolo che si sta analizzando.

In questa guida vi mostreremo:

  • Su cosa si basa l’analisi tecnica
  • Come sfruttarla nel trading
  • Quali indicatori utilizzare

Oltre alla teoria, se volete diventare padroni dall’analisi tecnica dovrete fare molta pratica, quindi vi proponiamo  subito un elenco di Broker CFD come eToro, con delle ottime piattaforme di trading per l’analisi tecnica:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Cos’è l’analisi tecnica?

    L’analisi tecnica è un processo utilizzato per esaminare e prevedere i prezzi futuri dei titoli osservando elementi come il movimento dei prezzi, i grafici, le tendenze, il volume degli scambi e altri fattori “tecnici”.

    A differenza dell’analisi fondamentale, l’analisi tecnica si concentra sui segnali di trading per delineare buoni investimenti e opportunità di trading.

    Il prezzo è il migliore indicatore per fare delle previsioni attendibili sul futuro di un titolo. L’analisi tecnica si basa  su grafici e dati per scoprire i punti di forza e di debolezza di un titolo e prevedere le tendenze future.

    Analisi tecnica e analisi fondamentale

    A differenza dell’analisi tecnica, l’analisi fondamentale si concentra sul valore intrinseco di un titolo in base a elementi come i rendiconti finanziari della società, l’economia generale, le condizioni di mercato e altri fattori come utili e passività.

    Mentre l’analisi tecnica si concentra sui movimenti di prezzo e sul volume di un titolo, l’analisi fondamentale esamina quanto sia redditizia una società.

    I sostenitori dell’analisi tecnica sostengono che molti di questi fattori “fondamentali” sono già compresi nel prezzo che si sta analizzando, che quindi ci dica già tutto di un titolo.

    Imparare ad usare l’analisi tecnica

    Per imparare ad usare l’analisi tecnica bisogna vedere come operano i trader esperti, studiare le basi e fare molta pratica, non ci sono scorciatoie, ci vuole impegno e dedizione.

    In questa guida vi forniremo un metodo che vi faciliterà questi passaggi e nello specifico potrete:

    1. Imparare dai trader più esperti con il Copy Trading
    2. Studiare da un Corso di Trading gratuito
    3. Fare pratica sul conto Demo di uno dei Broker proposti nella guida

    L’ultimo punto, quello che riguarda il conto Demo, potete metterlo in pratica scegliendo uno qualsiasi dei Broker online che abbiamo elencato all’inizio della guida.

    Gli altri due punti invece sono più complessi e nei prossimi 2 paragrafi li trovate spiegati nel dettaglio.

    Imparare dai trader più esperti

    eToro non è solo uno dei Broker CFD più diffusi al mondo, ha anche brevettato uno strumento davvero utile per imparare e allo stesso tempo fare profitti.

    Questo intermediario ha oltre 20 milioni di iscritti e la sua affidabilità è confermata anche da una regolare licenza CONSOB.

    Con la piattaforma di trading sviluppata da eToro potrete fare analisi tecnica in maniera molto professionale, grazie al gran numero di strumenti e indicatori messi a disposizione dei trader.

    Clicca qui per registrarti gratis su eToro

    Per imparare come operano i trader più esperti però avete uno strumento molto specifico, chiamato Copy Trading.

    Grazie a questo sistema potrete scegliere i trader che ritenete più esperti e con un click, il software ricopierà sul vostro conto tutte le loro operazioni a mercato, automaticamente e senza costi extra.

    In pratica con il Copy Trading non solo vedrete come viene utilizzata l’analisi tecnica ma potrete anche sfruttare l’esperienza dei trader di eToro per ottenere i loro stessi rendimenti.

    Ecco come usare il Copy Trading:

    • Accedete all’area “Persone” su eToro
    • Selezionate i trader che volete copiare
    • Il Copy Trading ricopierà sul vostro conto ogni loro operazione a mercato

    Ecco alcuni di questi trader esperti con i loro rendimenti passati:

    trader etoro

    Copia i trader migliori cliccando qui

    Studiare su un Corso di Trading

    XTB è un intermediario finanziario che sta rapidamente conquistando nuove fette di mercato in tutta Europa.

    La sua sicurezza trova conferma in una prestigiosa licenza CySEC, ma il cuore pulsante di questo Broker batte nei servizi offerti agli investitori.

    Uno di questi servizi è un Corso di Trading sviluppato per spiegare nel dettaglio le basi dell’analisi tecnica e tutti gli strumenti necessari ad utilizzarla al meglio.

    Il corso è in formato ebook ed è totalmente gratuito, ecco il link per scaricarlo:

    Scarica gratis il corso di XTB cliccando qui

    Oltre alla teoria, come abbiamo accennato, serve la pratica e XTB offre ben 2 piattaforme di trading, entrambe con accesso al conto Demo di questo Broker: La Metatrader e la Piattaforma Web.

    Scegliete la piattaforma che preferite, accedete al conto Demo e mettete in pratica gli insegnamenti di analisi tecnica che avete appreso al corso.

    Clicca qui e accedi gratis al conto Demo

    Nozioni di base sull’analisi tecnica

    L’analisi tecnica si concentra su prezzo, movimento, volume e tendenze. Tutti questi dati sono visibili sui grafici, che sono indispensabili per una corretta valutazione di un titolo e del suo andamento.

    I grafici si possono impostare su vari time frame (intervalli di tempo) a seconda del tipo di trading che volete impostare, a lungo, medio, breve e brevissimo termine.

    I principali time frame che vengono utilizzati sulle piattaforme di trading sono:

    • 1 minuto
    • 5 minuti
    • 15 minuti
    • 30 minuti
    • 1 ora
    • 4 ore
    • 1 giorno
    • 1 settimana

    Per fare trading online raramente si analizzano time frame superiori a una settimana anche se esistono.

    analisi tecnica

    Indicatori di analisi tecnica

    L’analisi tecnica sfrutta tutta una serie di indicatori che favoriscono la “lettura” dei grafici facendo risaltare alcune caratteristiche di un titolo, che senza un indicatore sarebbero difficili da “vedere”.

    A seconda delle informazioni fornite, possiamo raggruppare gli indicatori di analisi tecnica in tre  categorie principali:

    • Indicatori di tendenza , che vengono utilizzati per determinare le tendenze e misurare la forza di un mercato in trend.  Gli indicatori di tendenza più diffusi includono le medie mobili, il MACD e l’indicatore ADX, solo per citarne alcuni.
    • Indicatori di momentum di solito misurano la forza dei recenti movimenti di prezzo rispetto ai periodi precedenti. Oscillano tra 0 e 100, fornendo segnali di condizioni di ipercomprato e ipervenduto. Alcuni esempi di indicatori di momentum includono RSI, Stocastico e CCI.
    • Indicatori di volatilità , che misurano la volatilità dello strumento sottostante . Esempi di indicatori di volatilità includono le Bande di Bollinger e l’indicatore ATR, tra gli altri.

    Vediamo adesso nel dettaglio alcuni dei principali indicatori di analisi tecnica:

    Medie mobili

    Le medie mobili sono uno degli indicatori più diffusi in analisi tecnica. Possono mostrare con chiarezza la tendenza di un titolo basandosi sulla media dei prezzi di chiusura dell’ultimo n periodo.

    Le medie mobili sono solitamente tracciate sul grafico dei prezzi e possono essere raggruppate in: Medie mobili semplici (SMA) e medie mobili esponenziali (EMA).

    Le SMA sono la forma più semplice di medie mobili, poiché prendono la media aritmetica degli ultimi prezzi di chiusura di n periodi. Questo vuol dire che ogni prezzo di chiusura ha lo stesso peso nel calcolo di una SMA.

    Le EMA, invece utilizzano la media esponenziale degli ultimi prezzi di chiusura di n periodi. Questo significa dare maggior risalto ai prezzi più recenti.

    Le medie mobili spesso rappresentano anche della linee di supporto e resistenza dinamiche, come la MM a 200 o 100 giorni.

    Medie mobili

    MACD

    L’indicatore MACD è l’abbreviazione di Moving Average Convergence Divergence. Si tratta di un indicatore di tendenza molto efficace.

    E’ composto da due linee e dall’istogramma MACD. La prima linea di solito rappresenta la differenza tra due medie mobili (una MM più veloce e una più lenta), mentre la seconda linea MACD è una media mobile della prima.

    L’istogramma rappresenta la differenza tra le due linee MACD. In pratica, quando le due linee si incrociano, l’istogramma MACD tende a zero. Quando le due linee divergono l’istogramma MACD cresce notevolmente.

    Questo indicatore mostra il trend in atto. Se l’ultima barra dell’istogramma è più alta della precedente, il trend è rialzista, viceversa, siamo di fronte ad un trend ribassista.

    macd

    RSI

    L’indicatore RSI (Indice di forza relativa) è uno dei più usati nel trading e misura l’entità delle recenti variazioni di prezzo, dando una lettura oscillatoria che va da 0 a 100.

    Questo indicatore viene utilizzato principalmente per determinare le condizioni di ipercomprato e ipervenduto. Nello specifico una lettura superiore a 70 di solito segnala una situazione di ipercomprato, mentre una lettura inferiore 30 segnala una situazione di ipervenduto.

    rsi

    Bande di Bollinger

    Le Bollinger Bands sono un altro indicatore molto popolare in analisi tecnica. Mostrano 3 linee sul grafico: La linea centrale è una media mobile semplice e le linee superiore e inferiore sono linee tracciate a due deviazioni standard dalla media mobile semplice, creando così un canale (o banda).

    La deviazione standard misura la volatilità e quindi le bande si allargano quando aumenta la volatilità del mercato e si contraggono quando la volatilità diminuisce.

    bande di bollinger

    CCI

    Il CCI, o Commodity Channel Index, confronta il prezzo corrente rispetto al prezzo medio in un determinato periodo di tempo e oscilla solitamente fra -100 e +100.

    Qualche volta i valori segnati dal CCI vanno oltre i limiti e questo significa che ci sono state variazioni di prezzo molto brusche.

    Anche se nasce per le materie prime, questo indicatore di analisi tecnica viene usato per negoziare su molti mercati.

    Quando il CCI sale sopra +100, segnala un’opportunità di acquisto, e quando scende sotto -100, segnala un’opportunità di vendita.

    cci

    Fibonacci

    Fibonacci non è un semplice indicatore ma l’applicazione dei numeri di Fibonacci all’analisi tecnica.

    La serie di Fibonacci è : 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, ecc. Ogni numero è la somma dei due precedenti. Se dividiamo due numeri consecutivi, il risultato è sempre lo stesso: 0,618, detto anche Rapporto aureo. Questo rapporto viene utilizzato nello strumento di Fibonacci per determinare i possibili livelli di ritracciamento nei mercati in tendenza. Altri importanti livelli di Fibonacci includono i livelli del 38,2% e del 50%.

    Non sono indicazioni molto precise ma identificano delle “zone” dove il prezzo ha una maggiore probabilità di ritracciare per poi riprendere la direzione del trend principale.

    Fibonacci

    Stocastico

    Lo Stocastico è un oscillatore che confronta il prezzo di un titolo con un intervallo di prezzi in un determinato periodo di tempo.

    Si tratta di un oscillatore, quindi si muove in modo simile al RSI che abbiamo già visto e indica delle probabili situazioni di ipercomprato e ipervenduto.

    Nello stocastico i livelli che i trader guardano con attenzione sono 80 e 20 a differenza dei 70 e 30 del RSI.

    stocastico

    Se un mercato è in trend, le indicazioni degli oscillatori si fanno meno precise, quindi vanno usati sempre insieme ad un indicatore di tendenza come quello che vedete nel paragrafo seguente.

    ADX

    ADX è un indicatore di tendenza molto efficace, che può essere usato per determinare sia la direzione che la forza del trend sottostante.

    L’indicatore ADX è composto da tre linee: la linea ADX, la linea +DI e la linea –DI. Le linee +DI e –DI determinano la direzione del trend. Quando la linea +DI incrocia sopra la linea –DI, il mercato sta entrando in una tendenza al rialzo e viceversa quanto la linea –DI incrocia sopra la linea +DI.

    La linea ADX stabilisce la forza del trend. Sopra i 25 la tendenza è debole, fra 25 e 50 il trend è forte e sopra 50 la tendenza è molto forte.

    L’indicatore è spesso usato in combinazione con gli oscillatori, per ridurre il numero di falsi segnali che spesso questi ultimi generano nelle situazioni di ipercomprato e ipervenduto.

    adx

    ATR

    ATR è l’abbreviazione di Average True Range e si tratta di un indicatore che misura la volatilità del mercato.

    L’ATR fa una media di valori derivanti da una formula specifica, in un periodo di tempo prestabilito e traccia una linea sul grafico. Questo indicatore misura la volatilità e aiuta i trader a stabilire i livelli di stop loss.

    atr

    Conclusioni

    L’analisi tecnica è uno dei sistemi più usati per studiare e prevedere l’andamento dei mercati. Grazie all’analisi del prezzo e del suo comportamento si possono scoprire molte cose riguardo il trend, la volatilità e la forza di un titolo.

    Per imparare come gli esperti di trading sfruttano gli indicatori di analisi tecnica potete copiare le loro operazioni a mercato tramite il Copy Trading, anche in Demo, per cominciare senza correre alcun rischio:

    Clicca qui e accedi gratis al conto Demo eToro

    Naturalmente non potete evitare lo studio dell’analisi tecnica se volete capire come operare in autonomia e quali indicatori utilizzare. Quindi sfruttate il Corso di Trading realizzato da XTB che è molto completo e ricco di esempi:

    Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

    FAQ

    Come fare analisi tecnica su un titolo?

    Serve una piattaforma di trading che permetta di usare gli indicatori più comuni.

    Cos’è l’analisi tecnica?

    L’analisi tecnica è un processo utilizzato per esaminare e prevedere i prezzi futuri dei titoli osservando i prezzi attuali e passati.

    Cosa sono gli indicatori di analisi tecnica?

    Sono degli strumenti che mettono in risalto le tendenze e le caratteristiche di un particolare titolo.

    Come imparare l’analisi tecnica?

    Serve un Broker CFD come eToro che mette a disposizione un conto Demo gratuito.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Leave A Reply

    Your email address will not be published.