Fibonacci: Ritracciamenti e estensioni nelle strategie di trading

Pubblicato: Settembre 22, 2021 di Valerio Sanna

Non è esagerato dire che Fibonacci è un elemento costante nel trading e chi no lo conosce è senza dubbio meno efficiente e meno costante nell’ottenere profitti a breve, medio e lungo termine.

Questo “indicatore” in realtà è molto più di uno strumento di trading. Si tratta di una serie matematica che trova infiniti legami con la natura oltre che con i numeri e l’analisi tecnica.

Proprio per la sua validità, Fibonacci è considerato uno strumento davvero indispensabile e per questo dobbiamo imparare a conoscerlo e a comprenderlo se vogliamo sfruttarlo appieno.

In questa guida analizzeremo le sue origini, cosa indica e come viene usato nel mondo degli investimenti. Si adatta facilmente a qualsiasi mercato e ad ogni timeframe e questa sua versatilità lo rende un compagno affidabile per ogni trader, dal più esperto al neofita.

Ecco una tabella introduttiva di questo indicatore:

💰Costi Strumento gratuito
👶Formazione Corsi di Trading
💻Trading automatico
🥇Copy Trading
👍Efficacia Molto elevata
📱Piattaforme 🥇Migliori piattaforme
Mercati Tutti i mercati

 

Che cos’è Fibonacci?

Innanzitutto Fibonacci è il nome di uno dei più grandi matematici di tutti i tempi, che si chiamava in realtà Leonardo Pisano e ha contribuito all’evoluzione della matematica moderna a cavallo del 1200.

Dobbiamo a questa fantastica mente matematica la nascita della serie numerica che ha preso il suo nome. La serie di Fibonacci è definita semplicemente dalla progressione di numeri dove il successivo è il risultato della somma dei due precedenti.

Nello specifico ecco come inizia questa serie: 0,1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233, 377, 610, ecc.

La seria ha permesso di ottenere dei rapporti che ne hanno incrementato il valore. Il primo fra questi è il rapporto aureo di 1,618. Infatti nella serie di Fibonacci ogni numero è 1,618 volte più grande del precedente.

Se invece dividiamo un numero per quello che gli succede di due posizioni il risultato è sempre 0,382 e anche questo è un rapporto che viene preso in considerazione nell’utilizzo di Fibonacci nell’analisi tecnica.

La maggior parte dei trader utilizza questi rapporti per identificare supporti e resistenze nel mercato.

Imparare ad usare Fibonacci

Fibonacci non è solo matematica, i numeri hanno dei riferimenti costanti in natura e questo ne accresce notevolmente il fascino.

Sono parecchi i trader che ritengono questi numeri delle costanti nei mercati finanziari, ma bisogna imparare ad usarli di più per cercare di trovare dei punti di ingresso e di uscita e meno per verificare se in passato hanno fornito indicazioni attendibili.

Questo perché facendo dei backtest è fin troppo facile far corrispondere i ritracciamenti o le estensioni di FIbonacci a un qualche livello significativo del prezzo.

Il difficile è impostare questi valori per prevedere i movimenti futuri di un asset finanziario.

Gli indicatori di trading permettono di calcolare Fibonacci e mostrarlo su un grafico, ma serve una certa dimestichezza per ottenere dei risultati “utili”.

Non dovrete imparare a calcolare Fibonacci a mente né tanto meno segnando i livelli di prezzo manualmente, un indicatore farà tutto al posto vostro ma dovete imparare ad impostarlo.

Per capire come si usa Fibonacci, come si imposta e quali indicazioni ci mostra dovete procedere in 3 step:

  1. Formazione,
  2. Trader esperti,
  3. Segnali operativi.

Formazione su Fibonacci

Iniziamo dalla formazione che non può mai mancare se volete capire a cosa serve un indicatore.

Prima di usare Fibonacci bisogna conoscere alla perfezione l’analisi tecnica e gli indicatori più comuni, dalle Bande di Bollinger all’ADX, così da avere un quadro completo degli strumenti di cui un trader può avere bisogno.

Non vi diremo di intraprendere un costoso Corso di Trading promosso da qualche “Guru” dell’analisi tecnica, che magari pensa più a riempirsi il portafoglio che a istruirvi a dovere.

Vi proponiamo un Corso di Trading completamente gratuito, realizzato da un noto Broker online: XTB.

XTB ha una regolare licenza CySEC, si tratta dunque di un intermediario affidabile ed estremamente sicuro, che oltre che offrire il Corso di cui stiamo parlando, permette di negoziare su molti asset, senza pagare commissioni.

L’ebook è molto ricco di dettagli e spiega la basi del trading online, gli strumenti e gli indicatori più efficaci, compreso Fibonacci.

Scaricate subito il Corso di Trading, è gratis e dopo averlo studiato potrete passare al secondo step del nostro percorso di apprendimento.

Scarica gratis il Corso di Trading cliccando qui

Trader esperti e Fibonacci

Non vi preoccupate, sappiamo bene che la teoria non basta, bisogna far pratica per capire come usare un indicatore e soprattutto vedere come investono i trader più esperti.

eToro è uno dei Broker CFD più diffusi sul mercato, ha superati i 20 milioni di iscritti e ha ottenuto numerose licenze operative, fra le quali spicca quella rilasciata dalla CONSOB per l’Italia.

Ma in questo percorso di apprendimento non vi proponiamo eToro per fare trading, anche se è un ottimo Broker CFD senza commissioni. Vi stiamo parlando di questo intermediario perché ha brevettato uno straordinario strumento di trading automatico!

Non è un algoritmo o qualche strano bot automatico, si tratta di un sistema che copia le operazioni dei migliori trader della community, degli investitori in carne ed ossa, scelti da voi sulla piattaforma.

Il sistema si chiama Copy Trading ed è totalmente gratuito.

Dopo che  avrete scelto quali trader copiare, con un click il Copy Trading ricopierà sul vostro conto tutte le loro operazioni a mercato.

In questo modo otterrete due vantaggi:

  1. Seguendo le operazioni eseguite, capirete come questi trader usano Fibonacci.
  2. Otterrete i loro stessi rendimenti (in base all’investimento fatto) in modo automatico.

Per utilizzare il Copy Trading dovete:

  • Registrarvi gratis su eToro
  • Accedere all’area “Persone”
  • Selezionare i trader che volete copiare
  • Il Copy Trading ricopierà sul vostro conto ogni loro operazione a mercato

Ecco i risultati di alcuni di questi trader molto esperti:

trader etoro

Copia i trader migliori cliccando qui

Segnali operativi con Fibonacci

XTB offre numerosi servizi a supporto dell’operatività dei trader e dopo avervi proposto il suo famoso Corso di Trading, concludiamo il vostro processo formativo con un aiuto nei primi investimenti.

A questo punto dovreste saper impostare Fibonacci sul vostro grafico di analisi tecnica, ma forse avete ancora dei dubbi sull’ingresso e l’uscita dal mercato.

A questo proposito vi viene in aiuto XTB con i suoi Segnali di Trading gratuiti!

Si tratta di  indicazioni operative studiate dalla Trading Central, che questo Broker invia gratis a tutti.

Potrete verificare se questi segnali corrispondono o meno a quelli provenienti dal vostro indicatore di Fibonacci, così da diventare sempre più autonomi.

Solitamente questi segnali vengono forniti a pagamento ma il nostro processo formativo è tutto gratuito, quindi anche i Segnali di Trading, se userete il link qui sotto, li riceverete gratis:

Clicca qui per ricevere gratis i Segnali di Trading

Come impostare Fibonacci

Se avete seguito i 3 step del percorso di apprendimento che abbiamo studiato per voi, probabilmente sapete già come impostare Fibonacci.

Ma se ancora non lo avete concluso e state continuando a leggere la nostra guida non preoccupatevi, lo capirete in questo paragrafo.

Per impostare l’indicatore di Fibonacci si agisce direttamente sul grafico collegando due punti, solitamente un minimo e un massimo che hanno una certa rilevanza nel grafico che stiamo esaminando.

Sulla base di questi due punti, l’indicatore farà tutti i calcoli per fornirvi sia i ritracciamenti che le estensioni di Fibonacci utilizzando i rapporti: 23,6%, il 38,2%, il 50%, il 61,8% e il 78,6% per i ritracciamenti e le stesse percentuali che segnano le estensioni e vanno oltre il 100%, quindi superano il massimo (o il minimo a seconda del trend che state seguendo).

Ovviamente, come per tutti gli indicatori, non dovete fidarvi ciecamente dei valori forniti da Fibonacci, vi serve perlomeno un altro indicatore di conferma.

I ritracciamenti di Fibonacci sono lo strumento di analisi tecnica più comune per utilizzare la serie del famoso matematico italiano. Nello specifico il rapporto di 32,8% e di 61,8% sono i più importanti e quelli da tenere sott’occhio.

Vediamo adesso la differenza fra ritracciamenti e estensioni di Fibonacci.

Ritracciamenti di Fibonacci

I livelli di ritracciamento di Fibonacci, noti anche come Ritracciamenti, in teoria funzionano in questo modo:

  • Quando c’è un grande cambiamento di prezzo in una direzione, il prezzo ritraccia , ovvero ritorna sui suoi passi.
  • Questo succede sempre ,anche se a volte questo ritracciamento è più o meno marcato a seconda dell’asset e della forza del trend in atto.

I ritracciamenti di Fibonacci servono per indicare i livelli più probabili che faranno da supporto o resistenza (a seconda della direzione del trend) dove il prezzo rimbalzerà per riprendere la direzione del trend prevalente.

Qui sotto potete vedere un esempio molto chiaro di ritracciamenti di Fibonacci, con il prezzo che ritraccia al 38,2% per poi rimbalzare:

Ritracciamenti di Fibonacci

Estensioni di Fibonacci

Le estensioni servono per capire fin dove arriverà il prezzo in seguito al rimbalzo (visto nel paragrafo precedente).

Mentre i ritracciamenti sono utili per entrare a mercato, di solito appena dopo il rimbalzo, le estensioni servono a piazzare i take profit (uno o più di uno a seconda della strategia utilizzata).

Anche in questo caso i livelli non sono precisi, quindi non dovete fidarvi ciecamente dell’indicatore ma solo cercare di stimare l’entità del rimbalzo, come si può vedere nell’esempio qui sotto:

Estensioni di Fibonacci

Come funziona Fibonacci?

Lo abbiamo già detto nei paragrafi precedenti ma vogliamo chiarirlo adesso.

Fibonacci serve sia per trovare dei punti di ingresso in un mercato in trend, che i migliori punti di uscita e presa di profitto.

  • I trader usano i ritracciamenti di Fibonacci per identificare i migliori punti di ingresso. Di solito queste indicazioni devono essere confermate perlomeno da un altro indicatore e si entra solo dopo il rimbalzo, non si anticipa mai l’ingresso se il rimbalzo non è ancora avvenuto.
  • Le estensioni di Fibonacci invece segnalano i più probabili punti nei quali conviene prendere profitto perché il prezzo potrebbe ritracciare.

La forza di Fibonacci deriva dalla sua facilità di applicazione ma ricordatevi che questo , come tutti gli indicatori non prevede il futuro ma fa solo una stima sulle probabilità.

Fibonacci: Strategia di trading

Vediamo adesso con degli esempi come impostare una strategia di trading basata su Fibonacci:

  1. Per prima cosa dovete identificare i livelli di Swing High e Swing Low, ovvero i livelli dove l’oscillazione ha toccato il massimo e il minimo recente.
  2. La Swing High è il picco di un trend all’interno dell’intervallo di tempo che si sta osservando. Al contrario, uno Swing Low è il minimo di un trend nel medesimo intervallo.
  3. Determinati questi 2 punti, si apre lo strumento Fibonacci sulla piattaforma di trading e si collegano i due punti Swing High e Swing Low.
  4. Vedrete subito i ritracciamenti di Fibonacci visibili sul grafico.

Fra i vari punti di ritracciamento dovete scegliere i più probabili per un rimbalzo e solitamente ci si aiuta con un altro indicatore, magari un MACD o un Pivot Point.

Strategia di trading rialzista fibonacci

In un trend discendente ovviamente è tutto ribaltato ma la strategia di ingresso a mercato è la medesima:

Strategia di trading ribassista fibonacci

Tenete sempre presente che questi supporti o resistenze generati da Fibonacci, non sono affatto delle certezze, niente vi dice che il prezzo si fermerà davvero lì, né che sarà effettivamente un punto di rimbalzo.

Allo stesso modo, quando usate le estensioni per scegliete i take profit, il prezzo potrebbe non raggiungere mai quei livelli e invertire prima, quindi seguite sempre il prezzo con un trailing stop, per evitare di trasformare un’operazione vincente in una catastrofe.

Fibonacci

Conclusioni

Fibonacci è un indicatore molto particolare e ci sono trader che lo ritengono estremamente efficace, ma sta tutto nella strategia utilizzata e nella sensibilità del trader che lo adopera.

Indipendentemente dalla precisione dei livelli mostrati da Fibonacci, questo indicatore mostra un quadro molto analitico dell’andamento dei prezzi e offre dei livelli di supporto e resistenza molto utili, specialmente se coincidono con quelli di altri indicatori di analisi tecnica.

Se seguirete il percorso formativo che abbiamo suggerito imparerete ad usare al meglio Fibonacci, ma ricordatevi che serve parecchia pratica e se volete evitare tutti i rischi è meglio sfruttare i conti Demo forniti gratuitamente dai migliori Broker CFD.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: liquidityx
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    FAQ

    Cosa indica Fibonacci?

    Nel trading Fibonacci indica probabili supporti e resistenze significativi.

    A che servono i ritracciamenti di Fibonacci?

    A identificare dei livelli dove è probabile che il prezzo rimbalzerà per proseguire nella direzione del trend principale.

    Cosa indicano le estensioni di Fibonacci?

    Indicano i probabili livelli in cui conviene prendere profitto.

    Come impostare Fibonacci in una piattaforma di trading?

    In una piattaforma semplice come quella di eToro dovrete solo collegare il minimo e il massimo più significativi nel grafico che state osservando.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Leave A Reply

    Your email address will not be published.