Dow Jones Industrial Average: Come investire nel famoso indice di borsa

Pubblicato: Dicembre 27, 2021 di Valerio Sanna

Per molti investitori occasionali, il Dow Jones Industrial Average, o più semplicemente il “Dow” rappresenta il mercato azionario. Questo indice di soli 30 titoli blue chip è stato pubblicato per la prima volta nel 1896 e da allora è considerato l’emblema di Wall Street, nonostante abbia degli evidenti limiti.

La sua ponderazione rispetto al prezzo lo rende piuttosto “obsoleto”, la mancanza di titoli con elevati prezzi delle azioni si fanno sentire (parliamo di Alphabet, Amazon e Meta tanto per citarne alcuni) e 30 titoli sono davvero pochi per esprimere l’andamento economico rappresentativo dell’economia di un paese.

Mancano anche aziende automobilistiche e società minerarie, eppure è tutt’ora uno degli indici più seguiti in assoluto.

Per investire sul Dow Jones vi serve un intermediario finanziario che offra dei derivati e eToro è sicuramente uno dei più completi e convenienti per fare trading sugli indici di borsa.

Dow Jones – Riepilogo

🚀 Quanto è affidabile il Dow Jones? Nonostante i limiti è considerato l’emblema di Wall Street.
💰 Da cosa dipende l’andamento del Dow Jones? Dall’andamento del prezzo delle 30 società che lo compongono.
🗠 Si può negoziare un indice?
Non direttamente ma con i CFD è possibile farlo.
❤️ E’ adatto anche ai principianti?
💣 Come iniziare? Accedendo al conto Demo eToro
📚 Come imparare a investire sul Dow Jones?
Con questo Corso di Trading gratuito

 

Quotazione Dow Jones in tempo reale

Clicca qui per la quotazione in tempo reale dell'indice Dow Jones

Storia del Dow Jones

Il Dow Jones prende il nome dal suo inventore, l’editore del Wall Street Journal , Charles Dow, che nel 1896, insieme al socio Edward Jones hanno creato l’indice.

Il primo indice venne effettivamente pubblicato nel 1885 e si basava su 12 società ferroviarie e due industriali.

Con gli anni quest’ultimo è diventato il Dow Jones Transportation Average , mentre il Dow Jones per eccellenza è sempre stato il Dow Jones Industrial Average.

Il DJIA era rappresentato da 12 industrie soltanto agli inizi, fra cui c’era anche la famosa General Electric, presente fino a pochi anni fa sull’indice azionario.

Molte delle aziende che lo componevano non esistono più e molte altre ne hanno preso il posto man mano che l’economia americana cresceva.

Il Dow Jones Industrial Average è uno dei pochi indici di borsa ponderato per il prezzo anziché per la capitalizzazione e questo lo ha reso molto complicato da “bilanciare”.

Dal 1928 il numero totale dei componenti è arrivato a 30, ma per molti questo limite lo rende un indice che non rappresenta complessivamente l’economica americana, ma solo una frazione ristretta di essa.

Negli ultimi tempi i componenti dell’indice sono stati cambiati varie volte, nel tentativo di renderlo più equilibrato, ma non è affatto semplice.

Le differenze con il Nasdaq e con l’S&P 500 sono evidenti e riguardano soprattutto la composizione, che in questi due indici è molto più ampia.

Come investire sul Dow Jones

Nonostante la composizione ristretta, questo indice di borsa è fra i più apprezzati, ma essendo un indice non lo si può tradare direttamente, occorre un derivato.

I derivati finanziari più semplici ed economici sono i CFD e i Broker che li offrono sono intuitivi e molto pratici.

CFD sta per Contratti per Differenza e permettono di negoziare un indice come il Dow Jones, come se fosse un titolo azionario, puntando sia al rialzo che al ribasso.

Questi Broker CFD hanno alcune caratteristiche degne di nota:

  • Costi di negoziazione contenuti
  • Si può puntare anche al ribasso
  • C’è un conto Demo per fare pratica
  • Si possono fare anche piccoli investimenti

Dove investire sul Dow Jones

Non tutti i Broker CFD sono sicuri e affidabili, quindi per prima cosa dovete verificare che abbiano almeno una regolare licenza.

In questa guida tutti i Broker proposti sono regolamentati, quindi potete scegliere liberamente il vostro preferito fra eToro, Markets e Trade.

eToro

eToro è un Broker famoso in tutto il mondo, con oltre 20 milioni di utenti iscritti alla sua piattaforma di trading. Un numero che rende bene l’idea di quanto sia apprezzato questo intermediario finanziario.

La piattaforma di trading è senza dubbio una delle caratteristiche di rilievo di questo Broker online, che offre un’ampia scelta di asset negoziabili tramite i CFD. Fra questi ci sono anche gli indici di borsa più popolari sul mercato.

Ecco come appare l’indice Dow Jones sulla piattaforma eToro:

dow jones con etoro

Per investire sul Dow Jones dovete registrarvi su eToro, selezionare il DJ30 fra gli indici disponibili e cliccare su Investi. A quel punto deciderete quanto puntare.

Prova gratis la piattaforma eToro

Per avere un supporto operativo nelle vostre negoziazioni vi potete avvalere del Copy Trading, uno strumento brevettato che permette di copiare le operazioni a mercato dei trader più esperti della community, scelti da voi su eToro.

Con questo sistema otterrete gli stessi rendimenti dei trader copiati (in base all’investimento fatto). Ecco alcuni esempi di trader esperti che potreste copiare:

trader etoro

I risultati passati non sono una garanzia di rendimenti futuri.

Clicca qui e scegli quali trader copiare

Markets

Markets è un Broker online che ha fatto la storia del trading moderno, grazie ad un’offerta davvero difficile da eguagliare.

Opera con il sostegno di una licenza CySEC, che ne conferma l’elevato livello di sicurezza raggiunto e offre migliaia di CFD fra azioni, indici, materie prime, forex e criptovalute.

Le piattaforme di trading proposte da questo Broker sono 5, eccole nel dettaglio:

  1. MarketsX, la piattaforma premium.
  2. Investimenti, il software più personalizzabile.
  3. Trading Mobile, un’ottima app mobile per negoziare dallo smartphone.
  4. Metatrader 4, la piattaforma di trading più diffusa al mondo.
  5. Metatrader 5, la nuova versione della famosa piattaforma.

Ecco come appare l’indice Dow Jones sulla piattaforma MarketsX :

dow jones con markets

Per investire sul Dow Jones utilizzando Markets dovete seguire questi semplici passaggi:

  • Registratevi gratis su Markets
  • Accedete al conto reale depositando almeno 100 €
  • Scegliete la piattaforma di trading fra quelle proposte
  • Selezionate il Dow Jones e cliccate su “Buy” per comprare o su “Sell” per vendere allo scoperto
  • Decidete quanto investire nell’operazione.

Clicca qui e registrati gratis su Markets

Trade.com

Trade.com è uno dei Broker online più popolari sia in Italia che all’estero.

La sua affidabilità è stata confermata anche dalla nostra CONSOB, che ha certificato Trade.com con una regolare licenza per il nostro paese.

Offre un gran numero di titoli e asset, negoziabili tramite i CFD e ha puntato molto sulla formazione dei suoi iscritti, realizzando un apposito Corso di Trading.

Questo ebook è un vero manuale di analisi tecnica, ricco di esempi e spiegazioni dettagliate, ma sempre facile da comprendere e da studiare.

Il pdf è completamente gratuito e potete scaricalo anche se non siete clienti del Broker, basta usare questo link:

Scarica gratis il Corso di Trading cliccando qui

Le piattaforme messe a disposizione degli investitori sono due, entrambe molto professionali:

  • La MetaTrader 4
  • La Piattaforma Web

Ecco come appare il Dow Jones nella Piattaforma Web di Trade.com:

dow jones con trade-com

Per investire sul Dow Jones con Trade.com dovete seguire queste semplici indicazioni:

  • Registratevi gratis su Trade.com
  • Accedete al conto reale depositando almeno 100 €
  • Selezionate il CFD USA 30 e cliccate su “Buy” per comprare o su “Sell” per vendere allo scoperto
  • Decidete quanto investire nell’operazione

Clicca qui e registrati gratis su Trade.com

Grafico storico Dow Jones

Qui sotto potete vedere un grafico con l’andamento degli ultimi 50 anni di quotazione del Dow Jones. Il trend di crescita è costante a parte i ritracciamenti ben visibili con la crisi del 2008 e del 2020:

Grafico storico Dow Jones

Dow Jones index: Che cos’è?

Abbiamo già spiegato com’è nato il Dow Jones, ma ora cercheremo di spiegare nel dettaglio che cos’è esattamente e come viene calcolato.

Come accennato anche nell’introduzione, il Dow Jones, a differenza del Nasdaq e dell’S&P 500 (che sono ponderati per capitalizzazione di mercato), è un indice ponderato in base al prezzo, quindi ogni azione ha una maggiore influenza sull’indice quando ha un prezzo elevato.

Ad esempio, un movimento dell’1% di un titolo quotato $ 200 sposterebbe l’indice il doppio rispetto a un movimento dell’1% in un’azione quotata $ 100.

Ogni società ha un peso sull’indice ed è determinato da Dow Divisor, che è calcolato dividendo la somma di tutti i prezzi delle 30 azioni che compongono l’indice, per il valore dell’indice stesso.

Anche se il Dow Jones non è accurato come altri indici di mercato a causa proprio del modo in cui viene calcolato, si differenzia spesso in maniera sostanziale dai movimenti degli altri indici ponderati per capitalizzazione.

Dow Jones oggi

Oggi il Dow Jones rappresenta una fotografia del mercato azionario statunitense e i suoi componenti devono rispettare determinati requisiti per farne parte.

La S&P Global, che gestisce sia il Dow Jones che l’S&P 500 afferma che un titolo è ammesso nel Dow 30 solo se la società ha un’ottima reputazione, dimostra una crescita sostenuta ed è di interesse per un gran numero di investitori.

Le variazioni all’indice, con l’esclusione e l’ammissione di nuovi titoli non ha una cadenza precisa ma avviene solitamente ogni paio d’anni.

I componenti del Dow Jones Industrial Average

Di seguito potete vedere l’elenco aggiornato delle 30 società che compongono attualmente il Dow Jones:

  1. American Express ( NYSE:AXP ) : Società di carte di credito e servizi finanziari con 131,8 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  2. Amgen ( NASDAQ:AMGN ) : Un’azienda biotecnologica che cura malattie come il cancro, le malattie cardiache e i disturbi renali con 128,1 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  3. Apple ( NASDAQ:AAPL ) : Creatore di dispositivi tecnologici come iPhone, iPad e Mac. Supera i $ 2,5 trilioni di capitalizzazione.
  4. Boeing ( NYSE:BA ) : Produttore di aerei commerciali e militari con 128,7 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  5. Caterpillar ( NYSE:CAT ) : Produttore di attrezzature per l’edilizia e per l’estrazione mineraria con 115,4 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  6. Chevron ( NYSE:CVX ) : Società integrata di petrolio e gas con 187,1 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  7. Cisco Systems ( NASDAQ: CSCO ) : Produttore di dispositivi di rete con $ 248,7 miliardi di capitalizzazione.
  8. Coca-Cola ( NYSE:KO ) : La più grande azienda di bevande al mondo, con 243.1 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  9. Dow, Inc. ( NYSE:DOW ) : Produttore di prodotti chimici, tra cui vernici, plastica per imballaggi e gomma. Ha raggiunto i 46,9 miliardi di dollari  di capitalizzazione.
  10. Goldman Sachs ( NYSE:GS ) : Una delle principali banche di investimento e società di gestione del risparmio, con 139,4 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  11. Home Depot ( NYSE:HD ) : Rivenditore leader di prodotti per la casa con 345,2 miliardi di dollari  di capitalizzazione.
  12. Honeywell International ( NASDAQ: HON ) : Azienda di motori per aerei e condizionatori d’aria con $ 160,1 miliardi di capitalizzazione.
  13. Intel ( NASDAQ:INTC ) : Produttore di chip e semiconduttori con $ 219,3 miliardi di capitalizzazione.
  14. IBM ( NYSE:IBM ) : Azienda informatica molto diversificata, con $ 125,8 miliardi  di capitalizzazione.
  15. Johnson & Johnson ( NYSE:JNJ ) : Azienda sanitaria molto diversificata, con $ 455,7 miliardi di capitalizzazione.
  16. JPMorgan Chase ( NYSE:JPM ) : Banca commerciale e di investimento finanziario, con oltre $ 478 miliardi di capitalizzazione.
  17. McDonald’s ( NYSE:MCD ) : La più grande azienda di ristoranti del mondo, con 177,3 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  18. 3M ( NYSE:MMM ) : Multinazionale che realizza prodotti che vanno dal nastro adesivo alle mascherine protettive. Supera i 112,7 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  19. Merck ( NYSE:MRK ) : Azienda farmaceutica e zootecnica con 193,1 miliardi di dollari  di capitalizzazione.
  20. Microsoft ( NASDAQ: MSFT ) : Azienda leader nei software per PC, con $ 2,27 trilioni di capitalizzazione.
  21. Nike ( NYSE:NKE ) : Azienda leader nell’abbigliamento sportivo , con 260.8 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  22. Procter & Gamble ( NYSE:PG ) : Produttore di casalinghi, rasoi, prodotti di carta e prodotti per la pulizia con 345,8 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  23. Salesforce.com ( NYSE:CRM ) : Azienda di software aziendali basati su cloud con $ 259,7 miliardi  di capitalizzazione.
  24. Travelers ( NYSE:TRV ) : Compagnia assicurativa americana con $ 39,8 miliardi di capitalizzazione.
  25. UnitedHealth Group ( NYSE:UNH ) La più grande compagnia di assicurazioni sanitarie negli Stati Uniti, con $ 392,5 miliardi di capitalizzazione.
  26. Verizon ( NYSE:VZ ) : Una grande azienda di telecomunicazioni con 227,7 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  27. Visa ( NYSE:V ) : Azienda leader nel settore delle carte di credito, con $ 502.7 miliardi di capitalizzazione.
  28. Walgreens Boots Alliance ( NASDAQ: WBA ) : Grande catena di farmacie con 43,9 miliardi di dollari di capitalizzazione.
  29. Walmart ( NYSE:WMT ) : Una delle più grandi catene di negozi al mondo, con $ 415 miliardi di capitalizzazione.
  30. Walt Disney ( NYSE:DIS ) : Storica società di intrattenimento con 329,5 miliardi di dollari di capitalizzazione.
Dow Jones

Conclusioni

Il Dow Jones è uno degli indici di borsa statunitensi più rappresentativi. Nato nel lontano 1896 è tuttora uno degli indici più seguiti al mondo.

Se volete investire su questo indice di borsa lo potete fare direttamente online, sfruttando la versatilità dei Broker CFD, direttamente dal vostro PC o smartphone.

Per fare pratica potete anche iniziare da un conto Demo totalmente gratuito e senza rischi. Ecco i link per accedere gratis:

FAQ

Cosa si intende per indice Dow Jones?

Si tratta del famoso Dow Jones Industrial Average, uno degli indici di borsa più antichi al mondo.

Quali titoli compongono il Dow Jones?

Sono alcuni fra i 30 titoli più rappresentativi quotati sul NYSE e sul Nasdaq della Borsa di New York.

Come viene calcolato il Dow Jones?

E’ un indice ponderato per il prezzo, quindi il calcolo si basa sul prezzo delle azioni che lo compongono e non sulla loro capitalizzazione.

Come investire sul Dow Jones?

Tramite eToro, un Broker CFD che permette di negoziare anche sui principali indici azionari.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]
Leave A Reply

Your email address will not be published.