Nifty 50: Grafico, quotazione e componenti dell’indice indiano

Il Nifty 50 è l’indice più rappresentativo del mercato Indiano insieme ad un altro indice di borsa, chiamato BSE Sensex. L’importanza di questi indici è proporzionale al valore di questa immensa economia emergente che sta crescendo a ritmi impressionanti.

La gestione del Nifty 50 e la sua proprietà sono della NSE Indices (ex India Index Services & Products Limited), una società controllata dalla NSE Strategic Investment Corporation Limited.

Come tutti i principali indici azionari, vuole fungere da barometro dell’economia dell’intero paese, in questo caso dell’India. Nella nostra guida vedremo nel dettaglio:

  • A che serve
  • Com’è calcolato
  • Quali titoli lo compongono

Nifty 50 – Riepilogo

🚀 Quanto è affidabile l’indice Nifty 50? Viene utilizzato universalmente come barometro dell’economia indiana.
💰 Da cosa dipende l’andamento dell’indice Nifty 50?
Dall’andamento dei prezzi delle società che lo compongono.
🗠 Si può negoziare un indice?
Non direttamente ma con i CFD è possibile farlo.
❤️ E’ adatto anche ai principianti?
💣 Come iniziare? Accedendo al conto Demo eToro
📚 Come imparare a investire sull’indice Nifty 50?
Con questo Corso di Trading gratuito

 

Nifty 50 cos’è?

Come accennato nell’introduzione, siamo parlando del principale indice di borsa indiano, rappresentativo del mercato azionario di questa economia emergente.

Nello specifico questo indice viene calcolato con la media ponderata di 50 titoli societari quotati sul mercato indiano, provenienti da ben 13 settori.

La fondazione risale al 21 aprile 1996 e nonostante sia ancora il principale indice del paese. la sua capitalizzazione di mercato è crollata drasticamente dopo la crisi del 2008, anche per la nascita di numerosi indici settoriali specifici come come Nifty Bank, Nifty IT, Nifty Pharma, Nifty SERV SECTOR, Nifty Next 50, ecc.

Il Nifty 50 è tuttora il più importante prodotto finanziario indiano, ma come tutti gli altri indici di Borsa, non si può negoziare direttamente.

L’indice copre 13 settori dell’economia del paese e offre un portafoglio ben diversificato, che riflette fedelmente l’andamento economico dell’intero paese.

Questo indice è molto equilibrato e attribuisce un peso del 39,47% ai servizi finanziari , del 15,31% all’energia , del 13,01% all’IT , del 12,38% ai beni di consumo , del 6,11% alle automobili e dello 0% al settore agricolo.

Come investire sul Nifty 50

Anche se non si può investire direttamente sul Nifty 50, come sul HSI, sul SZSE, sul Nikkei e su tutti gli altri indici azionari, esistono dei derivati o dei contratti che permettono ugualmente di seguirne le oscillazioni.

I derivati più versatili per negoziare un indice di borsa sono i CFD (Contratti per Differenza) che rendono investire sul Nifty 50 facile come comprare o vendere un titolo azionario.

I Broker CFD sono gli intermediari che offrono questi derivati e permettono di negoziarli al rialzo o al ribasso in maniera davvero semplice. Gli altri vantaggi di questi Broker sono:

  • Costi di negoziazione contenuti
  • Si può puntare anche al ribasso
  • C’è un conto Demo per fare pratica
  • Si possono fare anche piccoli investimenti

Investire sul Nifty 50 dall’Italia

Che voi siate residenti in Italia o in un altro paese europeo, investire sul Nifty 50 sarà piuttosto semplice. In Europa infatti è possibile usare i Broker CFD, quindi con un semplice PC connesso ad internet potrete investire sull’indice indiano senza problemi.

L’unica cosa alla quale dovete fare attenzione è la scelta del Broker, che dev’essere regolamentato dalla  CONSOB o dalla CySEC, in modo che possiate negoziare in sicurezza, senza correre il rischio di essere truffati da qualche intermediario illegale.

Ecco i principali Broker CFD in possesso di regolari licenze:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Per la loro qualità e affidabilità ne abbiamo selezionati 3 che a nostro giudizio rappresentano i Broker migliori sul mercato : eToro, XTB e Trade.

    eToro

    eToro è un Broker molto popolare, con numerose licenze all’attivo e una platea composta da oltre 20 milioni di iscritti alla sua piattaforma di trading.

    Il successo di questo intermediario è dovuto proprio alla splendida piattaforma di trading che lo rende così unico. Oltre agli indici di borsa, con i famosi CFD potete negoziare anche in Azioni, Materie prime, Forex, ETF e Criptovalute.

    Per investire sul Nifty 50 dovete registrarvi su eToro, selezionare l’indice indiano e cliccare su Investi. A quel punto deciderete quanto puntare.

    Prova gratis la piattaforma eToro

    Investire in maniera autonoma non è per tutti, ecco che eToro vi viene in aiuto con una strumento brevettato molto efficace, chiamato Copy Trading, che vi permette di selezionare i trader che preferite (sulla piattaforma eToro) e con un click copiare tutti i loro investimenti.

    Oltre ad apprendere le loro strategie, in questo modo otterrete anche gli stessi risultati dei trader copiati (in base all’investimento fatto).

    Ecco alcuni esempi di trader con i loro rendimenti annui:

    trader etoro

    I risultati passati non sono una garanzia di rendimenti futuri.

    Clicca qui e scegli quali trader copiare

    XTB

    XTB è un Broker di levatura internazionale , la cui azienda madre è stata quotata alla Borsa di Varsavia.

    La sicurezza di questo intermediario trova conferma anche nelle licenze rilasciate dalla CySEC e dalla nostra CONSOB.

    Ma oltre che ad affidabilità e sicurezza, la popolarità di questo Broker online è dovuta anche all’attenzione per la formazione e la preparazione dei trader.

    Ecco il motivo per cui XTB ha ideato e realizzato un Corso di Trading davvero completo. Si tratta di un ebook molto dettagliato, che sintetizza le basi del trading online e spiega le migliori strategie d’investimento.

    XTB vi permette di scaricarlo gratuitamente anche se non siete clienti del Broker, vi basta usare il link ufficiale qui sotto:

    Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

    Per investire sull’indice Nifty 50 con XTB avete a disposizione la famosa xStation 5, la piattaforma web di XTB.

    Come si fa ad investire sul Nifty 50? Ecco gli step che dovete seguire:

    • Registratevi su XTB
    • Selezionate il CFD corrispondente sulla xStation 5
    • Cliccate su Acquista (o su Vendi per vendere allo scoperto)
    • Decidete l’importo da investire.

    Clicca qui e registrati gratis su XTB

    Trade.com

    Trade.com è un Broker molto diffuso in Italia e nei paesi dell’area Euro. La sua popolarità è dovuta sia alla sua sicurezza, che all’attenzione per gli utenti, confermata anche da una regolare licenza CONSOB.

    La scelta di strumenti finanziari è molto ampia, e permette di tradare CFD di Indici, azioni, forex, materie prime, etf e criptovalute, tutti negoziabili senza pagare commissioni di trading.

    Le piattaforme messe a disposizione da Trade.com sono tre, per offrire un’ampia possibilità di scelta agli investitori:

    1. MetaTrader 4
    2. MetaTrader 5
    3. Piattaforma Web

    Per investire sul Nifty 50 con questo Broker dovete seguire queste semplici indicazioni:

    • Registratevi gratis su Trade.com
    • Accedete al conto reale depositando almeno 100 €
    • Selezionate il CFD che vi interessa e cliccate su “Buy” per comprare o su “Sell” per vendere allo scoperto
    • Decidete quanto investire nell’operazione

    Clicca qui e registrati gratis su Trade.com

    Questo Broker online è molto attento anche ai risultati ottenuti dai trader e per tentare di migliorarli ha reso disponibile un Corso di Trading a titolo gratuito.

    Stiamo parlando di un pdf molto chiaro, privo dei soliti tecnicismi, scritto per gettare le basi dell’analisi tecnica e proporre le migliori strategie d’investimento.

    Potete scaricare questo pdf anche se non siete clienti del Broker, vi basta usare il link ufficiale qui sotto:

    Scarica gratis il Corso di Trading cliccando qui

    Nifty 50 grafico

    L’andamento del Nifty 50 dipende da numerosi fattori interni ed esterni all’economia indiana e il grafico qui sotto ne è la riprova:

    Nifty 50 grafico

    Le oscillazioni dipendono dalla stabilità politica dell’India, dai tassi di interesse, dal PIL, dalla crescita demografica, ecc. Ma anche da fattori e crisi planetarie, che non hanno nulla a che fare con l’India.

    I periodi di crisi economica che hanno interessato il mondo intero si sono visti chiaramente sul Nifty 50, che infatti mostra delle fasi di ritracciamento piuttosto evidenti dopo il 2000, il 2008, il 2015 e il 2020.

    L’ultimo drawdown, ben visibile sul grafico, è dovuto alle ripercussioni dello scoppio della pandemia globale nel marzo del 2020.

    Gli indici di borsa sono correlati fra loro e infatti l’andamento dell’indice Indiano è molto simile a quello di altri indici di paesi emergenti come la Cina o il Sud America.

    Com’è calcolato l’indice Nifty 50

    Il calcolo dell’indice Nifty 50 si basa sulla capitalizzazione di mercato del flottante, cioè sulle azioni (in circolazione) delle prime 50 società quotate alla borsa di Bombay (BSE).

    Al momento della sua creazione, il valore base dell’indice è stato fissato a 1000 punti con un capitale iniziale di 2,06 trilioni di Rupie, circa 27 milioni di dollari

    Fino al 2009 veniva calcolato sulla capitalizzazione totale, mentre successivamente si è passati al flottante, ovvero alle azioni liberamente scambiate sui mercati.

    Nifty 50 componenti

    Nella tabella seguente abbiamo inserito i 50 componenti attuali del Nifty 50, con tanto di capitalizzazione di mercato, volume di scambio e ricavi di ogni società che va a comporre l’indice stesso:

    Nome Volume Medio (3m) Cap. mercato Ricavi
    Adani Ports & SEZ 4,55M 1,46T 154,44B
    Asian Paints 1,13M 3,03T 278,60B
    Axis Bank 11,26M 2,37T 430,58B
    Bajaj Auto 450,65K 1,03T 337,66B
    Bajaj Finance 1,23M 4,21T 298,56B
    Bajaj Finserv Limited 268,90K 2,50T 649,61B
    Bharat Pet. 4,79M 862,26B 3.786,76B
    Bharti Airtel 9,46M 4,28T 1.074,45B
    Britannia Industries 270,98K 852,23B 133,07B
    Cipla 2,40M 762,48B 211,09B
    Coal India 11,70M 982,03B 989,59B
    Divis Laboratories 583,15K 1,07T 74,38B
    Dr. Reddy’s Labs 387,52K 712,77B 208,39B
    Eicher Motors 723,16K 724,03B 99,92B
    Grasim Industries 979,13K 1,14T 878,94B
    HCL Tech 4,21M 2,97T 826,95B
    HDFC Bank 6,33M 8,24T 848,01B
    HDFC Life 2,18M 1,31T 692,64B
    Hero Moto 580,16K 545,47B 325,58B
    Hindalco Ind 8,33M 1,09T 1.644,88B
    Hindu Unilever 1,53M 5,35T 511,12B
    Housing Dev Fin 3,08M 4,56T 1.445,79B
    ICICI Bank 14,63M 5,48T 793,50B
    Indian Oil Corporation 10,02M 1,15T 6.417,24B
    IndusInd Bank 5,39M 676,00B 188,51B
    Infosys 5,64M 7,26T 1.156,76B
    ITC 17,74M 2,72T 586,14B
    JSW Steel 4,39M 1,51T 1.264,10B
    Kotak Mahindra 2,76M 3,68T 279,12B
    Larsen&Toubro 2,38M 2,69T 1.477,92B
    Mahindra & Mahindra 3,67M 982,61B 837,24B
    Maruti Suzuki 778,53K 2,60T 856,15B
    Nestle India Ltd 45,70K 1,79T 144,03B
    NTPC 12,46M 1,38T 1.199,20B
    Oil&Gas Corp 15,22M 2,17T 4.446,22B
    Power Grid 13,03M 1,50T 411,36B
    Reliance Ind 6,46M 15,15T 6.646,43B
    SBI Life Insurance 1,22M 1,24T 826,01B
    Shree Cements 31,72K 875,76B 147,54B
    State Bank 18,85M 4,81T 1.869,92B
    Sun Pharma AR 4,06M 2,01T 367,04B
    Tata Consult 2,45M 13,82T 1.848,68B
    Tata Consumer Products 1,87M 671,03B 121,48B
    Tata Motors 24,44M 1,99T 2.920,67B
    Tata Steel Ltd 7,27M 1,33T 2.085,06B
    Tech Mahindra 2,74M 1,30T 404,56B
    Titan Company 1,29M 2,10T 260,78B
    UltraTech 301,55K 2,08T 512,45B
    United Phosphorus 2,60M 592,98B 410,04B
    Wipro 8,09M 3,13T 744,79B

    Conclusioni

    Il Nifty 50 è l’indice più importante e rappresentativo dell’economia indiana, composto dalle prime 50 società quotate alla Borsa di Bombay.

    nifty 50

    L’indice è calcolato sulla capitalizzazione del flottante ed è rappresentativo di ben 13 settori economici. Anche se non è possibile negoziarlo direttamente, i CFD permettono di acquistarlo e venderlo come se fosse un semplice titolo azionario.

    Il suo trend di crescita è evidente e sta facendo segnare nuovi massimi assoluti con una costanza impressionante.

    Se volete investire sul Nifty 50 potete utilizzare uno dei Broker CFD presentati in questa guida. Sono tutti intermediari affidabili e permettono di fare dei test su conto Demo, senza rischiare denaro e senza fare alcun deposito.

    Ecco i link per accedere gratis a questi conti Demo:

    FAQ

    Cos’è il Nifty 50?

    Questo indice di borsa rappresenta l’economia del mercato indiano, basata sulle 50 società più capitalizzate.

    Come si calcola il Nifty 50?

    Il Nifty 50 è calcolato per la capitalizzazione di mercato del flottante di 50 società suddivise in 13 settori.

    Quando è nato il Nifty 50?

    L’indice indiano è stato calcolato per la prima volta il 21 aprile 1997.

    Come investire sul Nifty 50?

    Con eToro, un Broker CFD che permette anche di negoziare i principali indici di borsa.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Leave A Reply

    Your email address will not be published.